Home > Musica > Desired Constellation

Desired Constellation

Sto riprovando ad ascoltare Medùlla (per il sacd, più che altro): a metà di una canzone mi alzo, giro il manopolone del Lavardin e metto sul Mini. Radioactivity, nella versione bizzarra e divertente inclusa nel disco di Fatboy Slim. Poi ritorno a Björk.

Questo disco non mi è mai piaciuto molto, e soprattutto non mi piace l’assenza pressochè totale di bassi, e la storia del beatbox che riproduce tutti gli strumenti è pure divertente, ma dopo un po’ stanca. Certo, magari nell’inverno buio dell’Islanda funziona pure, perfino a me quando sento questo disco vengono in mente certi cieli bassi di gennaio a Berlino. Comunque, almeno c’è Desired Constellation.

Be Sociable, Share!
Categorie:Musica Tag:
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...