Home > Io, Musica > Nico

Nico

nico_1.jpg

Troppo basso il volume, ma c’è qualcosa che percepisco ancora prima di sentire. Un’eco nella batteria, il suono secco, quel rigore geometrico che imita una drum machine. Penso. Potrebbero essere i Cure di Pornography, che ho di recente dichiarato uno dei dischi più belli che ho. No, c’è qualcosa che non va, non è lui, c’è un synth di troppo. Così controllo e scopro che invece è Nico, Fearfully in Danger, da Camera Obscura.
La cosa più strana è che il volume è talmente basso che lei quasi non si sente, eppure. Eppure lei fa risplendere questo pezzo nemmeno troppo bello di una luce oscura, di un fascino malefico. E mi ricordo quel disco, Behind the Iron Curtain, con delle canzoni fatte a pezzi, interpretate male, ridotte all’osso e anche meno. Che meraviglia, quella Femme Fatale.

Be Sociable, Share!
Categorie:Io, Musica Tag:
  1. adriana
    8 febbraio 2008 a 15:19 | #1

    interessante e molto triste la storia del nico o icon….. doveva piacerti tanto date le foto fatte vicino alla sua tomba dove il tuo sguardo è quasi compiaciuto dal raggiungimento del posto , tra la soffice coltre di neve che acceca di luce la pietra sepolcrale buna nera marmorea.. i pezzi non li conosco tutti.. cmq.. complimenti…….

  1. Nessun trackback ancora...